Prestito Personale

Prestito Personale
Il prestito personale è un finanziamento non finalizzato all’acquisto di beni e servizi. Sono richieste garanzie, in primis, di busta paga, ma a volte anche patrimoniali o la doppia firma. Prevedono un tasso fisso e rate costanti.

Il prestito personale è un finanziamento non vincolato all’acquisto di beni e servizi, per cui il cliente che si rivolge a una banca o a una società finanziaria non è tenuto a dare spiegazioni sull’uso che ha intenzione di fare della somma richiesta.

In quanto, tale esso presenta alcuni profili di rischio per il creditore, in quanto questo non sa il motivo per cui una determinata somma viene richiesta. In situazioni estreme, il denaro potrebbe giovare a tamponare una situazione finanziaria anche disperata, tale da rendere difficile la restituzione del prestito alla banca o finanziaria.

Per questa ragione, i creditori cercano di “scremare” la clientela, non erogando credito, se non a determinate condizioni di reddito e/o di patrimonio.
Per prima cosa, in fase di richiesta formale, l’istituto di credito effettua un’indagine sulla storia creditizia del cliente, collegandosi alla Centrale rischi e verificando se vi siano state precedenti difficoltà, nella restituzione di vecchi prestiti.

Difficilmente, in caso affermativo, la banca o finanziaria erogherà il finanziamento, in quanto il soggetto viene considerato a rischio.

Contestualmente, in fase di istruttoria, viene richiesto al cliente di rilasciare alcune garanzie, la prima delle quali (spesso, unica) è l’esibizione dell’ultima busta paga, che attesti il godimento di un reddito da lavoro, quindi, di risorse a cui attingere mensilmente, per il pagamento delle rate del debito. Per i lavoratori autonomi viene richiesto il modello unico e per i pensionati il cedolino pensione.

Se la garanzia del reddito non fosse ritenuta sufficiente, anche sulla base della somma richiesta, potrebbe essere necessario prestare garanzie patrimoniali, come un immobile o una garanzia fideiussoria, cioè, un terzo soggetto che s’impegni in solido, per la restituzione del debito.

Nella regolarità dei casi, un prestito personale non arriva a cifre altissime, se non assistito da solide garanzie.

La sua restituzione avviene con il pagamento di rate (mensili, semestrali) inclusive degli interessi, che gravano sulla cifra erogata, fino alla data del rimborso. Il tasso applicato è fisso e l’importo delle rate è costante.