Prestiti Personali Banca

Prestiti Personali Banca
I prestiti personali di una banca sono finanziamenti non finalizzati, erogati dalle banche senza una motivazione esplicita. Prevedono il rilascio di garanzie, come la busta paga, prima di tutto, ma anche di altre forme di tutela del credito, se la prima fosse considerata insufficiente.

Quando si parla di prestiti bancari, il primo riferimento che salta in mente è ai prestiti personali, in quanto per lungo tempo essi hanno rappresentato il mercato di massa del sistema bancario, essendo relegati in secondo piano i finanziamenti finalizzati, poi di quasi esclusiva pertinenza delle società finanziarie.

Oggi, la situazione è molto variegata e non sussistono grosse differenze tra banche e finanziarie, sebbene presso le banche i prestiti personali siano maggiormente diffusi.

Essi sono finanziamenti non erogati sulla base di un vincolo all’acquisto di beni e servizi, per cui chi li richiede non è tenuto a motivare l’impiego della somma desiderata.

Essi sono caratterizzati da un piano di rimborso a tasso fisso, con rata costante e per un periodo prestabilito di tempo. Da ciò deriva il fatto che ciascuna rata sarà composta da una quota decrescente di interessi, mentre crescerà la quota capitale in essa compresa.

Non essendo motivati, questi prestiti non offrono molte tutele al creditore, in quanto potrebbero essere richiesti anche per fare fronte a una crisi di liquidità grave, con prospettive rischiose per il cliente.

Per questa ragione, la banca cerca sempre di limitare gli eventuali danni, anzitutto, chiedendo in garanzia l’esibizione della busta paga o modello unico, attestanti il godimento di un reddito da lavoro, quindi, di risorse in grado di fronteggiare il pagamento rateale del debito.

Non è detto, però, che la sola busta paga possa bastare e, pertanto, si può rendere necessario presentare altre garanzie come un immobile di proprietà, su cui la banca iscriverà un’ipoteca, e/o la firma di un terzo soggetto, che si impegna a fare fronte in solido del debito contratto (fideiussione).

Ad ogni modo, con i prestiti personali, le cifre erogate non sono generalmente alte (30-40 mila euro al massimo), sebbene siano suscettibili di grosse variazioni, in caso di solide garanzie o di rapporti già in corso o trascorsi con il richiedente, se già cliente della banca.