I mutui sono erogazioni di somme di denaro, che una banca “mutuante” effettua a un cliente “mutuatario”, dietro l’impegno di quest’ultimo a restituire la somma, maggiorata degli interessi.

Le banche sono tipicamente gli istituti a cui gli italiani maggiormente si rivolgono per contrarre un mutuo, sebbene questi contratti oggi sono parecchio disponibili anche presso le società finanziarie.

La diffusione del contratto di mutuo si deve in particolare al fatto che spesso esso viene richiesto, per finanziare l’acquisto della prima casa e, in questo caso, si chiama proprio mutuo prima casa, rientrante all’interno della categoria dei mutui immobiliari.

Si distinguono dai consueti finanziamenti, in quanto i mutui prevedono un’erogazione minima abbastanza elevata, in genere, di almeno 40 mila euro, così come sono più onerosi, in relazione alle “altre” voci di costo, come le spese notarili, di istruttoria, perizia tecnica, etc., tali da rendere questo tipo di finanziamento poco idoneo per situazioni ordinarie.

In realtà, esiste anche una categoria di mutui personali, ossia non vincolati all’acquisto di beni (immobili), detti anche mutui liquidità.

Mutui